Con la morte di Maria Giacobbe, lo scorso 27 gennaio a Copenaghen, la Sardegna ha perso una delle sue figure intellettuali più importanti dei nostri tempi. Maria è scomparsa a 95 anni, al termine di una vita ricca di opere, di incontri, di pensiero.
Il giornalista e regista Francesco Satta ha realizzato nel 2011, anche con il sostegno della FASI, il film “Fra due mondi. Ritratto di Maria Giacobbe”.
“Fra due mondi. Ritratto di Maria Giacobbe” presenta la scrittrice con le sue stesse parole. È il primo documentario in Italia dedicato alla figura della scrittrice Maria Giacobbe, nata a Nuoro nel 1928 ed emigrata in Danimarca nel 1958. Attraverso un incontro con la stessa autrice, realizzato nei luoghi della sua vita in Sardegna e a Copenhagen, unito alle letture di brani dai suoi libri su suggestive ed evocative immagini di paesaggio e di repertorio sia della Sardegna che della Danimarca, si racconta il mondo letterario e ideale e la vita, presente e passata, di Maria, proveniente da una famiglia “sardista” e antifascista, maestra in Barbagia negli anni Cinquanta, collaboratrice del “Mondo” di Pannunzio, autrice di libri di altissimo valore artistico e di grande qualità morale e civile. Dopo il trasferimento in Danimarca, per il matrimonio con il poeta danese Uffe Harder, Maria Giacobbe è diventata una figura di spicco anche nella vita pubblica e culturale danese, al punto di essere forse più nota in quel paese che nel nostro. Tuttavia la sua nuova esistenza non ha implicato il taglio delle radici, anzi nella sua opera ha costantemente indagato il tema delle origini e si è sempre impegnata per la conoscenza reciproca delle culture sarda e italiana e danese. Per questo la sua figura di artista e intellettuale ci sembra esemplare nella sua positiva funzione di costruttrice di ponti fra culture diverse. A testimoniare questo legame mai interrotto, le immagini del documentario ci portano in Danimarca, dove vive, e in Sardegna, dove Maria Giacobbe torna regolarmente per periodi di vacanza e per attività legate alla pubblicazione dei suoi libri.
Maria Giacobbe 3
Francesco Satta e Maxman Coop, società produttrice del film, hanno deciso di rendere disponibile gratuitamente alla visione il film per un periodo limitato, per onorare la memoria di Maria e permettere al pubblico di conoscere la sua vita, il suo pensiero, le sue opere, attraverso la sua viva voce.
Il film è già disponibile gratuitamente on-line fino al giorno 23 febbraio 2024 al link https://vimeo.com/manage/videos/235155984/privacy o cliccando qui sotto
Francesco Satta (Nuoro 1967) è giornalista Rai della sede di Bologna. Come film-maker, oltre a “Fra due mondi. Ritratto di Maria Giacobbe”, ha realizzato il documentario “Il vicino” e i cortometraggi “Lacreme napulitane” e “La posta in gioco”. È sceneggiatore di fumetti per la disegnatrice Sara Colaone. Maxman Coop è una società bolognese di produzione e servizi cinetelevisivi, attiva dal 1998. Con Maxman hanno realizzato lungometraggi, cortometraggi, documentari, videoclip e pubblicità registi come Francesca Zerbetto, Dario Zanasi, Giulia Giapponesi, Cinzia Bomoll, Vito Palmieri, Roberto Carta.
Maria Giacobbe 1